temerarie varnier bva

La Beach Volley Academy regala un anticipo d'estate

Lasciato l’inverno alle spalle, i campi da beach volley allestiti dalla Beach Volley Academy dell’Hibiscus Beach di Ostia nello scorso fine settimana sono stati letteralmente presi d’assalto. Tra sabato e domenica infatti si è registrato il tutto esaurito tra corsi Open e tornei Temerari e Temerarie. Due grandi giornate di sport all’aria aperta che hanno offerto al pubblico presente, dagli appassionati ai semplici passanti, divertimento e grandi emozioni. In particolare per il torneo femminile al quale, tra le oltre trenta coppie iscritte, si sono presentate diverse atlete protagoniste del campionato italiano.La vittoria di tappa è andata proprio alle esperte Simona Genovesi (atleta e allenatrice BVA) e Stefania Fusco, autrici di una miracolosa rimonta in finale contro Roberta Latini e Mariella Smedile. La giornata per le due vincitrici si è conclusa davvero nel migliore dei modi. A premiarle infatti è stato un grande campione come l’ex azzurro Matteo Varnier, anche lui tra gli spettatori presenti.

Sempre l’ultima domenica di febbraio si è disputata anche la prima tappa del nuovo anno del Circuito Sperimentale Under 23, nato dalla collaborazione tra diverse società sportive come la Beach Volley Academy, la Volleyrò ASD, la Urban Beach ASD, la Beachers ASD e l’ASD Royal Beach Volley. Si tratta di un circuito che permette ai giovani atleti di confrontarsi tra coetanei, fare esperienza e mettersi in mostra con i selezionatori del CQR femminile e maschile, presenze fisse ad ogni tappa. Il prossimo appuntamento del circuito dedicato agli Under 23 è fissato domenica 9 marzo proprio ad Ostia, all’Hibiscus Beach, con l’organizzazione del torneo affidata alla Beach Volley Academy. Nel mezzo, l’ormai tradizionale torneo di carnevale “Misto in Maschera” della BVA, previsto domenica 2 marzo al Monteverde Club di Roma. Nell’occasione, prima di disputare il torneo, i giocatori sfileranno con le loro maschere per aggiudicarsi il premio in palio per quella più originale, poi, naturalmente sempre in maschera, scenderanno in campo. Un appuntamento in cui il sorriso non mancherà mai, tanto sul viso dei vincitori che su quello degli sconfitti.

Commenti

Commenti

Send this to friend