World Tour Finals: Germania corsa all’oro per due

Roma chiama Amburgo. Le World Tour Finals come i Mondiali.  Saranno ancora Krasilnikov/Stoyanovskiy e Wickler/Thole a contendersi la corona di coppia più forte del mondo.

I russi hanno eliminato dalla corsa i norvegesi Mol e Sorum, arrivati all’appuntamento romano come coppia numero 1 del ranking mondiale. Una vera e propria finale anticipata quella andata in onda questa sera, dove i “vichinghi” hanno vinto il primo set 21-18, ma successivamente hanno dovuto cedere il passo agli avversari vittoriosi con un altro 21-18 nel secondo parziale e 15-9 al tie-break. Il team tedesco invece ha avuto la meglio sugli statunitensi Crabb/Gibb: 2-0 il risultato finale (parziali: 26-24, 21-17). Finale per il terzo posto alle 19:05. Finalissima alle 21:35.

Anche nel tabellone femminile la Germania potrà recitare un ruolo da protagonista verso l’oro. Ludwig/Kozuch hanno battuto le svizzere Heidrich/Vergè Deprè 2-0. Terminato ai vantaggi il parziale d’apertura 24-22, il secondo è volato via rapidamente 21-13. In questo modo le squadre tedesche inseguono una storica doppietta che per Ludwig avrebbe un valore epocale. Ha messo in bacheca i titoli più prestigiosi, Mondiale 2017 e Olimpiadi 2016, ora c’è l’opportunità di ripetersi con la sua nuova compagna Kozuch al primo vero esame internazionale sulla sabbia dopo tante stagioni indoor da protagonista, anche in Italia.

Sul loro cammino incontreranno le brasiliane Agatha/Duda tra le coppie più in forma del momento. Lo avevano dimostrato ieri anche con le azzurre Menegatti/Orsi Toth e si sono ripetute oggi con le connazionali Ana Patricia/Rebecca sconfitte 2-1.

Queste ultime si sono dovute accontentare del primo set, vinto 21-17. Negli altri due  Agatha/Duda hanno gestito meglio le fasi finali e si sono aggiudicate la vittoria con  21-19 e 15-13. Finale alle 20:20, semifinale alle 17:50.

Una curiosità. Nel 2017 Ludwig in coppia Walkenhorst sconfisse Agatha/Duda alle Major Series Fianals. Indovinate dove si disputarono? Ad Amburgo, ovviamente. La storia continua. Roma scriverà l’ennesimo avvincente capitolo. Dirette su RaiSport.

Nella foto Ludwig/Kozuch (credit: Fivb.com)

Commenti

Commenti

Send this to friend