cqr lazio

Riparte il CQR Lazio Beach Volley. Daniela Gattelli e Luca Tomassi subito al lavoro

Sulla scia della bellissima stagione 2013 culminata con la conquista del Trofeo delle Regioni femminile, riparte l’attività del Centro di Qualificazione Regionale settore beach volley. Alla guida delle rispettive selezioni sono stati confermati i tecnici Daniela Gattelli per il femminile e Luca Tomassi per il maschile. E proprio l’olimpica Gattelli fa una panoramica dell’attività, dando uno sguardo a quello che è successo la scorsa estate: “è stata un’esperienza fantastica non solo dal punto di vista tecnico, ma umano e sociale, si è creato un bellissimo gruppo, le ragazze che hanno preso parte ai vari collegiali hanno poi continuato a giocare a beach volley. Questo è fondamentale, vuol dire che abbiamo lavorato non solo per il Trofeo delle Regioni, ma per far crescere il movimento giovanile regionale. Poi la vittoria è stata la ciliegina sulla torta”. Ora si riparte con nuovi obiettivi e nuovi stimoli, “sono contenta di cominciare una nuova stagione, abbiamo fatto proprio la scorsa domenica il primo incontro di selezione, dove purtroppo non abbiamo ricevuto molto risposte, invito pertanto tutte le società a mandare ragazze e dar così loro l’opportunità di provare il beach volley, un’esperienza bellissima. A partire dalle prossime settimane fare altri raduni per cercare di formare un gruppo che sarà poi selezionato per il Trofeo delle Regioni 2014, sono molto ottimista e positiva per questa stagione”.

Sul fronte maschile la palla passa a Luca Tomassi, grande conoscitore del beach volley giovanile maschile, che parla così: “un grazie al Comitato Regionale per la riconferma, per me vuol dire avere un’ulteriore opportunità di far bene e un’occasione per crescere. In queste prime settimane abbiamo tracciato le linee guida della stagione. Nel primo appuntamento di selezione abbiamo visionato atleti che già la scorsa stagione si erano messi in mostra, siamo andati a cercare elementi che giocassero solo a beach volley. Il nostro intento di selezionatori è da una parte formare la coppia che andrà a disputare il prossimo Trofeo delle Regioni e dall’altra promuovere la pratica e formare ragazzi verso un percorso giovanile a tutto tondo. Invito anche io le società a portare i propri ragazzi, la nostra è un’attività che completa il giocatore, non toglie nulla all’indoor, semmai aggiunge qualità. Ci aspettiamo da parte delle società maggiore coinvolgimento”.

fonte fipavlazio

Commenti

Commenti

Send this to friend