Mondiale: Usa ok, prime sconfitte per l’Italia

Arrivano dal Nord America le prime vittorie in campo femminile al Mondiale di Vienna. Gli Stati Uniti hanno iniziato la giornata con un doppio successo. Due affermazioni, entrambe con il massimo scarto. Ad aprire le danze, sul campo centrale, la coppia formata da Brooke Sweat e Summer Ross. Il duo californiano ha avuto la meglio sul team di casa Plesiutsching-Rimser.

Le viennesi hanno dovuto cedere il passo con parziali di 21-15 e 21-14, in poco più di mezz’ora. Nello stesso girone, il raggruppamento E, le kazake Mashkova-Samalikova hanno ottenuto un successo netto contro le ucraine Davidova-Shchypkova andando a vincere 21-18 e 21-16. Tutto facile per l’altra coppia americana Claes-Hughes vittoriosa per 2-0 (parziali: 21-15, 21-14) sulle canadesi Pischke-Broder.

Il volto vittorioso del Canada in queste prime gare d’avvio è quello del tandem Pavan-Humana Paredes che hanno battuto il duo olandese van Iersel-Flier con parziali di 21-13 e 23-21. Di fronte due giocatrici, Pavan e Flier, che hanno militato nel campionato italiano negli anni scorsi. Nello stesso girone, la pool G, da segnalare l’esordio sfortunato della coppia azzurra Menegatti-Perry che al tie-break hanno visto prevalere il team cinese composto da Wang-Yue.

La squadra di coach Lissandro Carvalho dopo aver vinto il primo set 21-19 non è riuscita a contenere il gioco delle orientali capaci di imporsi 21-10 e 15-6 nei restanti parziali. Le azzurre ritorneranno in campo domenica contro le canadesi Pavan-Humana Paredes.

Nel tabellone maschile spettacolo nella pool D. Brasile e Messico i team vincitori dopo due match estremamente equilibrati. Avandro e  Loyola hanno dovuto sudare oltre le proverbiali sette camicie per venire a capo della squadra olandese Varenhost- van Garderen. Oltre un’ora di gioco durante la quale il tandem verdeoro ha perso il primo parziale al fotofinish 22-20, ma dal set successivo ha avuto la lucidità necessaria per ribaltare i giochi andando a vincere 23-21 la seconda frazione di gioco, prima di uscire alla distanza in un tie-break dominato 15. La squadra messicana Ontiveros-Virgen ha battuto 2-0 i cubani Quesada-Pina 26-24 e 21-19. Nel match d’esordio gli azzurri Ranghieri-Carambula hanno perso con il massimo scarto contro i polacchi Bryl-Fijalek 21-18 e 21-15. Nel primo set equilibrio fino alle fasi finali (18-18), nel secondo la Polonia ha preso le redini sul risultato di 15-10.

Nella foto un’attacco di Sarah Pavan (credit foto: Fivb.org)

Commenti

Commenti

Send this to friend