Tricolore Uomini Jesolo: I fratelli Ingrosso favoriti? I temi

di Alida Pretto

JESOLO – Scudetto e Jesolo sono un binomio vincente da oltre un decennio, visto che dal 2001 solamente nel 2009 la finale del tricolore maschile di beach volley non si è svolta sul noto comune del litorale veneziano. Facile dunque capire cosa rappresenti questo fine settimana per tutti gli appassionati veneti: un appuntamento con la tradizione (anche se ormai quasi nessuno passa la notte in  spiaggia), un appuntamento da non perdere nonostante la minaccia del maltempo.

Le protagoniste saranno sempre loro, le migliori 16 coppie (anche se fino al 2010 erano 24) del ranking nazionale, che si sfideranno a partire dalle 9.00 di sabato sui campi allestiti nella spiaggia libera in zona faro. Alla fine, dopo trenta partite in due giorni, ne rimarrà una solo, quella dei campioni italiani 2012.

principali candidati alla vittoria finale sono Paolo e Matteo Ingrosso, che hanno vinto in modo convincente entrambe le tappe alle quali hanno partecipato (Ostia e Bibione). I due azzurri sono abituati a confrontarsi con le migliori coppie al mondo nel World Tour e questo si nota soprattutto nel modo in cui mantengono sempre la calma e come compensino con la tecnica centimetri e muscoli, che spesso sono a favore degli avversari. I gemelli del beach volley italiano lo scudetto lo hanno già vinto nel 2010, poi l’anno scorso il loro sogno di riconferma si è fermato in semifinale; adesso ci riproveranno sostenuti dal sempre caloroso gruppo di brasiliani che ogni anno a Jesolo fa il tifo per loro.

A condurre la classifica del campionato italiano ci sono però Ficosecco-Casadei“usciti di scena” appena sono entrati i gemelli salentini, anche se contro di loro non hanno mai giocato. Il duo marchigiano-romagnolo aveva dominato le prime due tappe della stagione, poi però qualcosa si è rotto e sono arrivati un quarto e un quinto posto. E’ però passato un mese dall’ultima tappa, un’eternità. Nel frattempo Gianluca Casadei è arrivato diciassettesimo al Grand Slam di Stare Jablonki insieme a Tomatis e ha vinto il titolo di “King of the beach” giocando la finalissima in coppia con Ficosecco e vincendo contro Fenili-Giumelli, che scenderanno sulla sabbia alla ricerca del bis.

In questa stagione i campioni in carica hanno collezionato un secondo e un terzo posto, manca solo il primo e raggiungerlo proprio nell’appuntamento più importante sarebbe un’enorme soddisfazione.

I pretendenti al titolo dovranno fare attenzione anche a Amore-Martino, sempre semifinalisti, anche se i due non sembrano avere le carte in regola per poter ambire al gradino più alto a causa del loro gioco troppo altalenate. Durante la pausa Matteo ha giocato con Caminati l’open di Cesenatico e il regionale di Pesaro, collezionando due finali e un successo.

Da non sottovalutare neanche i fratelli Andreatta, terze teste di serie. Nell’ultimo fine settimana hanno vinto l’open di Ugento, in quello precedente sono arrivati secondi a quello di San Cataldo e hanno all’attivo il terzo posto di Paestum.

Altra coppia dalla quale potrebbero arrivare delle sorprese è quella formata da Tomatis-Galliani. Orfano per infortunio del compagno D’Avanzo, Tomatis ha dovuto trovare un nuovo compare: con Galliani c’è stata subito una buona intesa e ne è la dimostrazione il quinto posto a Bibione, unica tappa alla quale hanno partecipato e dove il ventitreenne schiacciatore ex Cantù – e il prossimo anno nelle fila di Cuneo – ha ben impressionato, facendo valere tutti i suoi centimetri a muro.

Sorprese potrebbero arrivare anche dai fratelli Manni e da Cecchini- Ranghieri.

Insomma… sarà una bella battaglia e nessun risultato è già scritto prima di  scendere in campo e giocare.

(fonte volleyball.it)

Commenti

Commenti

Send this to friend