Pescara, Beach Volley alla Croce del Sud: all'esordio i brasiliani sugli azzurri al tie-break

Tre set di autentico spettacolo hanno caratterizzato l’inizio del decimo torneo internazionale di beach volley della Croce del Sud. A entusiasmare il pubblico è stata la sfida tra gli azzurri Ficosecco e Casadei e i brasiliani Nascimento e Coelho.
A prevalere, dopo un match tiratissimo, sono stati proprio questi ultimi che nel tie-break sono riusciti a imporsi ai vantaggi, per 18-16, dopo una frazione infinita, caratterizzata da grandi recuperi e muri altissimi.

“Un inizio straordinario per questa decima edizione – ha commentato uno degli organizzatori della manifestazione, Alberto Tega – e già in molti sono giunti sugli spalti per seguire i primi match. Con il passare delle gare il livello si alzerà ulteriormente e già da mercoledì pomeriggio avremo delle partite da non perdere. Di certo non sarà facile per i gemelli Paolo e Matteo Ingrosso confermarsi campioni del torneo della Croce del Sud”. Per quanto riguarda le altre gare, sono purtroppo scivolate subito nel tabellone dei perdenti le coppie abruzzesi. Alessandro Ubaldi e Giacinto Di Giacomo hanno alzato bandiera bianca contro Leeb e Hupfer in tre combattutissimi set  (parziali 21-12,16-21,15-10) durati quasi un’ora. Adesso per i due abruzzesi inizierà il percorso nel tabellone dei perdenti che con il caldo di questi giorni non agevolerà di certo la scalata verso la fase finale del torneo. Gli altri abruzzesi, Vanni e Colaberardino, chiamati all’ultimo per sostituire Tomatis-D’Avanzo, bloccati da un infortunio, si sono arresi in due set ad Amore e Martino. 21-18 e 21-16 i punteggi delle due frazioni a testimonianza di un dominio netto della coppia che sembra aver trovato la giusta alchimia sulla sabbia pescarese.

Commenti

Commenti

Send this to friend