Grand Slam Long Beach: Tomatis-Ranghieri chiudono quinti, maledizione Spagna per Lupo-Nicolai

Un'esultanza di Daniele Lupo (foto fivb.org)

Un’esultanza di Daniele Lupo (foto fivb.org)

Si ferma nuovamente contro gli spagnoli Herrera-Gavira la striscia vincente di partite di Nicolai-Lupo. I due azzurri, in una strana formula che ha visto disputare ottavi, quarti e semifinali nella stessa giornata, si sono aggiudicati al tiebreak in una lunghissima maratona dapprima gli ottavi contro i brasiliani Edson Filipe-Álvaro Filho (21-14, 12-21, 16-14), poi i quarti contro i lettoni Smedins, J.-Samoilovs (21-17, 19-21, 16-14). Giunti in semifinale sicuramente provati dai 6 set giocati, Paolo e Daniele si sono arresi alla “bestia nera” Herrera-Gavira, già “giustizieri” dei due azzurri ai recenti Giochi del Mediterraneo in terra turca. Gli spagnoli, dopo aver ceduto il primo set ai vantaggi per 24-26, si sono aggiudicati il secondo parziale per 21-19, per poi chiudere il match dopo oltre un’ora di gioco con il punteggio di 15-13. C’è dunque rammarico in casa Italia per non aver raggiunto una finale sicuramente alla portata dei nostri azzurri, ma ora c’è da ricaricare le pile per affrontare al meglio la finale 3/4 posto contro gli americani Patterson-Gibb, in programma alle ore 20 italiane e visibile in streaming su www.laola1.tv.

Tiebreak fatale anche per Tomatis-Ranghieri che, dopo una cavalcata leggendaria, ai quarti di finale hanno ceduto proprio con gli spagnoli Herrera-Gavira (12-21, 21-17, 15-10). Per loro un fantastico quinto posto e sicuramente un grattacapo per il futuro: insieme hanno dimostrato di poter fare grandi cose, chissà se decideranno di continuare assieme o riprendere ognuno le proprie strade!

Commenti

Commenti

Send this to friend